Fontana: difesa ambiente nostra priorità, da Fioramonti bizzarria

Asa

Milano, 26 set. (askanews) - "Il tema dell'ambiente e della sua difesa è giustamente parte integrante della nostra cultura e si è diffuso e radicato nella maggioranza dei cittadini. Non è una questione divisiva, che riguarda schieramenti o appartenenze, ma un modo d'agire di chi ha compreso quanto sia importante difendere il nostro pianeta". Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo sul tema dello sciopero dell'ambiente. "Anche Regione Lombardia, da tempo - ha aggiunto - è in prima fila per portare avanti politiche che vanno in questa direzione. Penso, solo per fare un esempio al protocollo per lo sviluppo sostenibile firmato la scorsa settimana con tutti gli stakeholder, compresi gli enti di formazione e le Università".

"Ciò detto - ha proseguito Fontana - non mi trovo d'accordo con la bizzarra decisione del ministro Fioramonti di 'giustificare' le assenze scolastiche degli studenti che domani non saranno in classe per aderire alla manifestazione. Da un ministro dell'Istruzione mi sarei atteso semmai che diramasse una circolare per la diffusione di una cultura ambientale sostenibile all'interno delle scuole di ogni ordine e grado perché si radichi nei nostri ragazzi".

"Le manifestazioni - ha concluso - sono importanti, ma sono eventi che si esauriscono nello spazio di un giorno, il lavoro da fare per migliorare il nostro pianeta richiede sicuramente un impegno più lungo e duraturo. Quello che la concreta Lombardia, come sempre, continuerà a mettere in campo".