Fontana Giusti: "Da Zoe alla nuova Captur plug-in Renault sempre un passo avanti su mobilità elettrificata"

·3 minuto per la lettura
Fontana Giusti: "Da Zoe alla nuova Captur plug-in Renault sempre un passo avanti su mobilità elettrificata"
Fontana Giusti: "Da Zoe alla nuova Captur plug-in Renault sempre un passo avanti su mobilità elettrificata"

Roma, 11 nov. – (Adnkronos) – "Grazie al suo know-how Renault è un passo avanti sulla transizione energetica. Stiamo portando avanti una ibridizzazione sempre più rapida, democratizzando questa tecnologia con l'adozione su alcuni dei nostri best-seller, come Clio, Captur e Mégane, aspettando il suv coupé Arkana". Lo sottolinea all'Adnkronos Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione di Renault Italia, commentando le ultime proposte elettrificate del gruppo, la Clio ibrida e la Captur Plug-In, appena lanciate e già accolte da un forte interesse sul nostro mercato. "E' un approccio verso la mobilità a zero emissioni avviato in tempi pionieristici. Quest'esperienza – evidenzia il manager – ci permette di avere già 350 mila veicoli elettrici sulle strade di tutto il mondo e di offrire la gamma elettrica più ampia sul mercato con 8 modelli diversi, che vanno dalla Twizy al Master, passando ovviamente per Zoe, l'auto elettrica più venduta al mondo dopo la Tesla Model 3". La Zoe – spiega – è un modello che sta abbattendo quelle resistenze – legate ad autonomia o tempi di ricarica – che limitavano l'acquisto di una elettrica. Senza dimenticare l'app MY Renault che permette di viaggiare in tranquillità" pianificando i propri viaggi e ottimizzando l'utilizzo della propria vettura.

"Entro il 2022 – ricorda Fontana Giusti – tutti i nostri modelli saranno offerti in versione elettrica o elettrificata, anche perché la domanda è sempre più forte così come la sensibilità della nostra clientela: una recente ricerca Ipsos ha rivelato, anche un po' a sorpresa, come gli automobilisti italiani siano fra quelli in Europa con la 'mentalità green' più forte, indipendentemente dagli incentivi, che pure sono importanti".

A livello di gruppo – spiega il direttore della comunicazione Renault – "ci siamo impegnati a raggiungere un impatto zero di CO2 entro il 2050, mentre già entro il 2030 vogliamo ridurre del 50% le emissioni in fase di utilizzo, a Tangeri abbiamo dimostrato di poter costruire uno stabilimento a emissioni zero: peraltro, il nostro vantaggio competitivo non è solo legato al prodotto ma anche alla formazione dei nostri collaboratori". Il manager ricorda come "il 30% dei nostri nuovi veicoli è realizzato con materiali riciclati : siamo il costruttore automobilistico più impegnato in attività di riciclo e riutilizzo in Europa con un valore superiore ai 500 milioni di euro l'anno".

Passando agli ultimi due prodotti lanciati Fontana Giusti sottolinea come "la Clio è una full-hybrid con una batteria di dimensioni ridotte ma che in città permette di guidare l'80% del tempo in elettrico. Un modello per chi cerca i benefici dell'elettrico con una spesa contenuta, con una esperienza di rigenerazione dell'energia che parte dal nostro know how mentre la trasmissione abbinata ai tre motori arriva dalla Formula 1, e la rende un elettrico divertente da guidare". "Con la Captur Plug-in Hybrid – aggiunge – vogliamo sottolineare invece la 'peace of mind' che offre agli automobilisti visto che non c'è l'ansia di ricaricare pur vivendo un'esperienza 100% elettrica: in città è possibile percorrere 65 km a zero emissioni mentre sui lunghi viaggi entra in gioco il motore termico che può anche ricaricare la batteria".

Nel futuro prossimo "l'offensiva E-Tech continua con l'imminente presentazione della Twingo elettrica, poi ci saranno le versioni elettrificate di Mégane e Arkana e nel 2021 la grande novità della Dacia Spring, una 100% elettrica rivoluzionaria, con un prezzo davvero interessante, che ne farà il Suv 100% elettrico più economico in Europa". Insomma, conclude, "oggi in Renault possiamo dire di essere nella leadership della mobilità sostenibile per prodotti, tecnologie e know how. Anzi, come ha detto il nuovo Ad Luca De Meo siamo su un'autostrada che ci condurrà alla mobilità a impatto zero".