A.Fontana: in Governo c'è grave deficit di attenzione verso Nord

Red-Asa

Milano, 6 set. (askanews) - "In questo Governo c'è un grave deficit di attenzione verso il Nord che, pur sofferente, resta la locomotiva d'Italia". È il giudizio del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che in un'intervista pubblicata da Il Sole 24 Ore ha aggiunto: "Attendiamo un segnale chiaro su grandi opere, internazionalizzazione, sostegno alle piccole e medie imprese, innovazione, ricerca e più in generale sulla politica industriale: sono tutti i temi che un Governo ha il dovere di prendere in considerazione soprattutto in una fase di congiuntura difficile qual è quella attuale".

Quanto al presunto modello emiliano per l'autonomia, basato cioè sulla richiesta di un minor numero di competenze rispetto a Lombardia e Veneto, Fontana ha replicato che "non c'è un modello emiliano. La differenza tra la nostra proposta e quella dell'Emilia Romagna si riferisce a quattro materie assolutamente residuali e lo conferma il fatto che i tavoli su cui abbiamo discusso con i rappresentanti dei ministeri sono sempre stati gli stessi".

Sulla scuola, ha continuato ad esempio Fontana, il problema "è la mancanza cronica di insegnanti in Lombardia come nelle altre regioni del Nord perché gli insegnanti meridionali non vogliono spostarsi e se lo fanno restano qui un anno e poi se ne vanno. Noi abbiamo prospettato una soluzione, ce ne propongano un'altra ma il problema, ripeto, che non è nato ieri, va risolto".