Fontana: in Lombardia pronti a vaccinare fino ai 12 anni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 giu. (askanews) - "Diciamola tutta: siamo stati messi sotto tiro per ragioni politiche. Non è stata una pagina gloriosa per i nemici delle autonomie, e per chi in particolare voleva demolire l'immagine di una Lombardia efficiente. Per fortuna la storia presenta il conto...", così Attilio Fontana, presidente della Regione su Repubblica annunciando che la Regione è pronta a vaccinare fino ai 12 anni contro il Covid-19.

"Ci siamo attrezzati per le inoculazioni, negli hub vaccinali, di tutti i cittadini con più di dodici anni. Con la tranquillità di chi sa di aver già coperto le categorie fragili", spiega.

Con i 20 milioni di dosi in arrivo "contiamo di arrivare a un livello di somministrazioni mai raggiunto, 140-150 mila al giorno. Entro fine luglio avremo dato la prima dose a tutti i lombardi".

Il governatore della Lombardia si dice fiducioso che con la campagna vaccinale si possa arrivare a "una spallata verso la normalità. Poi in autunno probabilmente dovremo vaccinarci di nuovo. Noi abbiamo quasi pronto un piano per le terze dosi: non più negli hub ma in strutture diffuse sul territorio".