Fontana: "Se Milano vale Ronaldo, deve giocare come attaccante"

Adx

Roma, 19 set. (askanews) -"Si era partiti con questa candidatura. Ero convinto si potesse arrivare. Se la sindaca di Torino ha cambiato idea mi dispiace. Noi avevamo la nostra disponibilità per non perdere grande occasione". Lo dice, intervenendo a Radio Anch'io, su Radiouno, il governatore della regione Lombardia Attilio Fontana. Per Fontana non è un problema di fondi. "Al di là del fatto che è curioso che se eravamo in tre avevamo le garanzie economiche del governo e in due non ci sono più, ritengo che come Regioni si possa direttamente garantire questa copertura e nel frattempo si possono cercare sponsor privati che possano aiutare". Il sindaco Sala ha parlato del brand Milano come centrale. "Mi sembra - continua - che abbia detto delle cose sensate per rafforzare anche la candidatura del Paese. Il brand Milano è conosciuto nel mondo ed ha grande seguito. Sarebbe un vantaggio sia per Milano che per l'Italia tutta. Il nome Milano davanti può attrarre maggiore consensi ed attenzione". Fontana poi precisa: "Non si tratta di prepotenza. In tutte le scelte olimpiche tutti si riferiscono a città importanti e brand conosciuti nel mondo anche se non tutte le gare sono nella stessa città. Se noi abbiamo Ronaldo chiediamo che faccia il centravanti. Se ci chiedono di farlo giocare portiere non si sfruttano tutte le sue possibilità".