Fonti Viminale: prioritario tutela donne e uomini in divisa

Red/Cro/Bla

Roma, 8 nov. (askanews) - "Il governo considera un obiettivo prioritario la tutela e la valorizzazione delle donne e degli uomini in divisa. Negli ultimi due mesi - da quando è in carica l'esecutivo - sono stati incrementati i fondi destinati all'intero comparto sicurezza e difesa", fanno notare fonti del Viminale.

In particolare, sono stati stanziati 180 milioni di risorse aggiuntive per pagare gli straordinari non retribuiti nel 2018 (dimezzando così l'arretrato) ed è anche stato aumentato in maniera strutturale, per 50 milioni annui, il "plafond" di risorse per lo straordinario dei prossimi anni.

E' stato compiuto un grande sforzo per individuare ulteriori 60 milioni (da capitoli di bilancio esistenti che però verranno rialimentati nella prossima finanziaria) da destinare al correttivo per il riordino delle carriere. Si tratta di un incremento indispensabile per sopperire alle insufficienti risorse appostate nella legge di bilancio dello scorso anno (119 milioni, di cui ben la metà destinate a finanziare l'assegno funzionale) e necessario a non vanificare un ambizioso e importante progetto di riordino avviato dal governo Gentiloni con uno stanziamento di ben 900 milioni.

(Segue)