Food: Aksìa acquisisce con Valpizza i surgelati pugliesi C&D

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 26 mag. (Adnkronos) – Acquisizione nel mondo dei surgelati. Aksìa Capital V, fondo gestito da Aksìa Group sgr, ha acquistato, attraverso la partecipata Valpizza, C&d, azienda pugliese leader nella produzione di specialità gastronomiche surgelate prefritte da forno. Valpizza proseguirà così, spiega una nota, "nella strategia di espansione avviata dopo l’ingresso di Aksìa, a luglio 2020, e consolida ulteriormente il proprio posizionamento sul mercato domestico e internazionale, ampliando il portafoglio con prodotti di elevata qualità, che combinano la tradizione gastronomica mediterranea a nuove modalità di consumo".

Azienda a conduzione familiare, fondata nel 1993 a Capurso (Bari) dalla famiglia Carbonara, che ha reinvestito nel gruppo, C&d offre un’ampia gamma di prodotti surgelati prefritti, finger food e snack monoporzione rivolti al mercato Retail, Food Service e dello Street Food. Il portafoglio prodotti di C&D comprende panzerotti, calzoni, mini hot dog e altre specialità da forno prefritte e surgelate, pronte in pochi minuti e frutto della costante ricerca di materie prime di elevata qualità. Negli ultimi anni la società è cresciuta grazie a importanti collaborazioni con player internazionali del mondo Food Service e della Grande Distribuzione.

Valpizza, con sede a Valsamoggia (Bologna), è leader nella produzione di pizze surgelate con una capacità produttiva superiore a 80 milioni di pizze anno. Per Valpizza l’acquisizione è il secondo add-on, dopo Megic Pizza, realizzata tramite il fondo Aksìa Capital V a novembre 2020. L’operazione si inserisce nella strategia di valorizzazione del network commerciale nazionale e internazionale, implementando l’offerta globale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli