Food delivery: fusione tra le italiane Moovenda e Prestofood

Moovenda e PrestoFood.it, due delle principali aziende italiane del food delivery, hanno annunciato la loro fusione e la nascita della prima holding italiana del settore: si chiamerà Mvnd e, spiegano le società in una nota, avrà un mercato potenziale da un miliardo di euro.

Per Simone Ridolfi, amministratore delegato di Moovenda, "Questa operazione dà una spinta alla strategia di Mvnd, che ora serve più di 100.000 clienti, più di 2.000 ristoranti in 13 città, da Milano a Catania. Il prossimo passo sarà aprire nella prima città europea a fine 2019".

Per Guido Consoli, ad di PrestoFood.it, "la fusione con un nostro competitor è stato un passo molto importante per PrestoFood.it: oltre a ridurre la concorrenza, cosi' facendo riusciremo a consolidare i territori dove siamo presenti e a ottimizzare tutti i processi di operation abbassando i costi di acquisizione. È un passo ambizioso che porta alla costituzione di un nuovo gruppo che possa competere con i player internazionali. Il gruppo oggi è il primo food delivery italiano per dimensioni e fatturato e il quarto in Italia considerando i competitors stranieri".