Ford, dopo Mach-E raddoppia produzione anche pickup elettrico F-150

·1 minuto per la lettura

Ford rafforza la sua scommessa sull'elettrico e annuncia un notevole aumento - fino a 150 mila unità l'anno presso il Rouge Electric Vehicle Center a Dearborn - della produzione del suo pick-up F-150 Lightning: una mossa che punta a soddisfare la forte domanda per la prima versione completamente a zero emissioni del modello più venduto in America, il pick-up Serie F, appunto. Da giovedì 6 peraltro partiranno gli ordini ufficiali per il Lightning - con prezzi poco sotto i 40 mila dollari - riservati ai clienti che hanno già prenotato la vettura. Fra questi spicca il tasso di conquista con oltre il 75% dei titolari di prenotazione in arrivo da altri brand.

Alla luce dell'interesse Ford - i cui titolo è balzato in brosa dopo l'annuncio del nuovo target di produzione - ha creato una task force che sta lavorando sulla possibilità appunto di aumentare in tempi rapidi la produzione dell'innovativo pick-up, assieme ai fornitori necessari per le componenti elettriche. Pienamente immersa nella 'rivoluzione' della mobilità elettrica, Ford investirà su questo fronte oltre 30 miliardi di dollari fino al 2025 ma già entro 24 mesi, dovrebbe avere una capacità produttiva globale di 600.000 veicoli a batteria all'anno. Oltre all'aggiustamento della produzione del Lightning, Ford ha recentemente annunciato - attraverso un tweet dell'ad Jim Farley - la moltiplicazione per tre volte della fornitura di Mustang Mach-E, con un target di oltre 200.000 unità l'anno entro il 2023. Nei primi mesi del 2022 arriverà infine sui mercati la versione a zero emissioni dell'E-Transit .

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli