Ford presenta Smart Mirror, lo specchietto retrovisore intelligente

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Quando si è al volante di un furgone spesso occorre affidarsi agli specchietti laterali, dal momento che lo specchietto retrovisore non è di grande aiuto in presenza di divisori o carichi nella parte posteriore del veicolo. Proprio per offrire una soluzione a questa difficoltà, Ford ha studiato uno Smart Mirror. Esteticamente identico ad uno normale ma con la caratteristica che il nuovo specchietto retrovisore è intelligente ed è dotato in realtà di uno schermo ad alta definizione che mostra una perfetta visuale panoramica della zona dietro al furgone stesso. Il guidatore può, quindi, vedere pedoni, ciclisti e i veicoli che lo seguono anche quando le porte posteriori sono senza vetri o nel caso in cui siano stati installati dei divisori.

Lo specchietto interno, dotato di regolazione automatica della luminosità per garantire una visibilità ottimale sia di giorno sia di notte, mostra a schermo intero e in tempo reale le immagini girate da una videocamera posizionata sul retro del furgone. Lo Smart Mirror vanta, inoltre, un campo visivo largo il doppio di quello di un normale specchietto retrovisore, permettendo, quindi, di vedere meglio l’area intorno al veicolo e rivelandosi uno strumento fondamentale anche per circolare nelle rotonde, cambiare corsia, immettersi su una strada ad alto scorrimento o svoltare in una via laterale.

Il nuovo specchietto retrovisore sarà particolarmente utile per gli addetti alle consegne che fanno molte fermate dentro alle città, che potranno avere una visibilità ottimale sui cosiddetti utenti vulnerabili della strada, ovvero quelli che si muovono in bicicletta, in motorino o a piedi e che, nel 2019, hanno rappresentato circa il 70% delle vittime di incidenti stradali in aree urbane in Europa.