Ford punta su elettrificazione a Valencia, in 2023 prima Bev

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 mar. (askanews) - Ford continua a investire nell'elettrificazione nel suo stabilimento di Valencia, in Spagna, avviando la produzione del motore ibrido Duratec da 2,5 litri, che sarà costruito a partire dalla fine del 2022, e potenziando la capacità di assemblaggio dei pacchi batteria.

"Questo è un altro passo nel viaggio verso l'elettrificazione di Ford e dimostra il nostro continuo impegno nel potenziamento dello stabilimento di Valencia, dove abbiamo investito circa 3 miliardi di dollari dal 2011", ha affermato Kieran Cahill, Vice President Manufacturing, Ford Europa.

Dalla fine del 2022, lo stabilimento di Valencia costruirà per l'Europa il motore ibrido Duratec da 2,5 litri che alimenta i modelli Kuga Plug-In Hybrid e Kuga, Galaxy e S-MAX Full Hybrid. Il motore a benzina a ciclo Atkinson da 2,5 litri è il primo del suo genere a essere costruito da Ford in Europa per rafforza la gamma di veicoli Plug-In Hybrid e completamente ibridi.

Il motore ibrido Duratec da 2,5 litri, attualmente costruito nello stabilimento Ford di Chihuahua in Messico, sarà prodotto a Valencia insieme ai motori a benzina EcoBoost da 2,0 e 2,3 litri. Ford ha anche confermato lo stanziamento di ulteriori 5,2 milioni di euro per potenziare la capacità di assemblaggio dei pachi batteria a Valencia, struttura che ha iniziato la sua attività a settembre dello scorso anno, dopo un investimento iniziale di 24 milioni di euro annunciato a gennaio 2020. Il potenziamento è necessario, spiega Ford, per supportare l'aumento della domanda per la produzione di veicoli elettrificati.

All'inizio di quest'anno Ford ha annunciato che investirà 22 miliardi di dollari a livello globale nell'elettrificazione, quasi il doppio rispetto ai precedenti piani di investimento della compagnia dedicati ai veicoli elettrici, e che sta investendo un miliardo di dollari per creare il Ford Cologne Electrification Center in Germania per la produzione di veicoli elettrici, il primo impianto di questo tipo in Europa.

Nel 2023 arriverà la prima auto interamente elettrica di Ford costruita in Europa, ed è allo studio l'ipotesi di produrre un secondo modello full electric. Entro la metà del 2026, tutta la gamma di vetture Ford in Europa avrà almeno una versione completamente elettrica o Plug-in Hybrid, con l'obiettivo di passare al 100% elettrico entro il 2030.

Mentre Ford guarda a un futuro di vetture completamente elettriche, le preferenze dei consumatori europei continuano a cambiare. Nel 2020, il 39% delle vendite di auto Ford erano suv e crossover, con un aumento di otto punti percentuali rispetto al 2019. Inoltre, i clienti mostrano maggiore fiducia nelle tecnologie di elettrificazione, con oltre il 50% dei clienti di Kuga che acquista una Kuga Plug-In Hyrbid.

Come risultato del cambiamento nelle preferenze dei clienti, Ford cesserà gradualmente la produzione della Mondeo, la sua ammiraglia, a partire dalla fine di marzo del prossimo anno. Lo Sport Activity Vehicle S-MAX e il Galaxy - le cui versioni completamente ibride sono state lanciate di recente, rimarranno in produzione.

Lanciata nel 1993, la Mondeo è stata il primo veicolo Ford a essere presentata come un'auto "globale", destinata a sostituire alcuni modelli Ford nel mondo. Dal suo lancio in Europa, dove ha preso il posto della Ford Sierra, le vendite di Mondeo hanno raggiunto a oggi circa cinque milioni di unità.

Ford è impegnata nello sviluppo della gamma delle vetture in Europa, rafforzando la sua presenza sul mercato con Kuga, Puma ed Explorer Plug-In Hybrid. Ma anche con nuovi modelli, come la Mustang Mach-E completamente elettrica presentata di recente, la Mustang Mach-E GT in arrivo entro la fine dell'anno, e la prima auto elettrica attesa nel 2023.