Forex, dollaro amplia calo dopo dati Usa, verso peggior settimana in un mese

·1 minuto per la lettura
Una moneta da un rublo e una banconota da un dollaro

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro amplia il calo già accumulato in precedenza sull'euro dopo i dati sugli occupati non agricoli che negli Stati Uniti a novembre hanno messo a segno numeri inferiori alle attese.

Il mese scorso negli Usa sono stati creati 245.000 nuovi posti di lavoro non agricoli a fronte dei 469.000 ipotizzati dal consensus. Rivisti al ribasso anche i numeri di ottobre passati a 610.000 dai precedenti 638.000.

L'indice sul dollaro scambia non lontano dal minimo di due anni e mezzo a 90,504 toccato ieri.

Più in generale la divisa Usa si prepara ad archiviare la peggior settimana in un mese mentre la valuta unica si apprezza.

(In redazione a Milano Sara Rossi, Sabina Suzzi)