Forex, dollaro sale da minimo 7 settimane su timori Covid e negoziati Usa

·1 minuto per la lettura
Una donna con diverse banconote da 100 dollari statunitensi
Una donna con diverse banconote da 100 dollari statunitensi

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro si è apprezzato rispetto al minimo di sette settimane in un clima di maggior avversione al rischio mentre si affievoliscono le speranze di raggiungere un'intesa sul pacchetto di stimolo Usa prima delle Presidenziali e aumentano i casi di Covid nel mondo.

Il movimento odierno è in controtendenza rispetto a quello dei giorni scorsi quando l'ottimismo per un accordo entro il 3 novembre si era diffuso tra gli investitori, facendo deprezzare la divisa Usa.

Ieri infatti il presidente Usa Donald Trump ha accusato i Democratici di non essere disposti a trovare un compromesso accettabile.

A preoccupare ulteriormente gli investitori l'aumento dei casi di Covid in Europa, in particolare in Spagna, il primo Paese a superare il milione di contagi.