Forex, dollaro si mantiene saldo su picco contagi, timori per stimolo Usa

·1 minuto per la lettura
Banconota di dollaro Usa fotografata a Tokyo
Banconota di dollaro Usa fotografata a Tokyo

NEW YORK (Reuters) - Dollaro in rialzo all'apertura statunitense, per la seconda seduta consecutiva, su flussi di acquisti rifugio innescati dai timori per il picco di contagi oltre che dalla mancanza di progressi nelle trattative sul pacchetto di stimolo Usa.

Negli Stati Uniti si è registrato il numero più alto di nuovi casi per il secondo giorno consecutivo, come anche in Francia. La Spagna ha annunciato un nuovo stato di emergenza e in Italia sono in vigore da oggi nuove pesanti restrizioni.

La speaker della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi ha detto di aspettarsi oggi una risposta della Casa Bianca sul piano di stimolo, ma non sembra che un accordo sia alle porte.

Non sono riuscite a migliorare il mood le notizie secondo cui il vaccino Oxford/AstraZeneca si è dimostrato efficace anche tra gli anziani.

Il dollaro guadagna circa lo 0,3% contro un paniere delle principali valute.

L'euro perde invece lo 0,3% intorno a 1,1820 dlr, indebolito già questa mattina dal primo calo in sei mesi dell'indice Ifo tedesco.

Il biglietto verde è in discreto rialzo anche su yen e sterlina.

Le valute più esposte al rischio, come il dollaro australiano, restano deboli contro dollaro ma risalgono dai minimi di seduta visti stamani negli scambi europei. La corona norvegese passa in positivo.

(In redazione Valentina Consiglio, Gianluca Semeraro)