Forex, dollaro stabile su timori Covid e incertezza voto Usa

·1 minuto per la lettura
Banconote in euro arrotolate e simboli percentuali stampati in 3D posizionati su banconote in dollari
Banconote in euro arrotolate e simboli percentuali stampati in 3D posizionati su banconote in dollari

LONDRA (Reuters) - Il dollaro mantiene i guadagni e le altre divise rifugio scambiano per lo più poco mosse con gli investitori cauti in attesa del voto Usa nonostante aumentino i timori per una seconda ondata di Covid e per le ricadute sull'economia.

Ieri, a fronte del maggior 'sell-off' sui mercati azionari in un mese e del rally nel comparto obbligazionario, il mercato valutario ha scambiato in range ristretti.

Attorno alle 10, il cambio euro-dollaro è poco mosso a 1,807 mentre l'indice sul dollaro è in leggero rialzo a 93,045 e lo yen e il franco svizzero guadagnano terreno.

Secondo gli analisti di Unicredit, troppe fonti di incertezza non permettono ancora che emerga un trend chiaro.

"L'impasse nei negoziati sia per il pacchetto di aiuti all'economia Usa che per la Brexit, oltre alle ricadute sul Pil del quarto trimestre dell'aumento dei casi di Covid giocano a favore di una maggiore stabilizzazione del cambio euro-dollaro e sterlina-dollaro per il momento", aggiungono, indicando i livelli "poco oltre 1,18 dollari e 1,30 dollari, rispettivamente".