Formazione cultura under 35, programma rivolto ai giovani sardi

CAGLIARI (ITALPRESS) – Domani, 9 novembre, dalle ore 10, al teatro Doglio di Cagliari, è in programma la consegna di 650 attestati di partecipazione ai giovani coinvolti nel programma formativo “Formazione Cultura Under 35”, promosso dalla Regione Sardegna e dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale.
Sarà presente alla cerimonia l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Andrea Biancareddu e Alessandra Vittorini, direttore della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali. Verrà ripercorsa l’intensa esperienza di questo programma formativo ideato su misura per accrescere le conoscenze e rinforzare le competenze per la valorizzazione del patrimonio culturale e dello sviluppo territoriale.
Previste le testimonianze degli Enti promotori e di alcuni tra i tanti esperti che hanno collaborato. Monica Grossi, Soprintendente archivistica della Sardegna, Luca Dal Pozzolo, co-fondatore della Fondazione Fitzcarraldo e Claudio Bocci, già direttore di Federculture).
Il programma “Formazione Cultura Under 35” è stato realizzato attraverso tre azioni formative gratuite.
Il corso principale, articolato in tre percorsi tematici (Comunicazione del patrimonio culturale, Strumenti digitali per il patrimonio culturale, Patrimonio culturale e sviluppo del territorio), ha visto l’erogazione di 1140 ore complessive offerte a amministratori locali, dipendenti pubblici e privati, liberi professionisti e studenti provenienti da tutta la Sardegna. Grazie al confronto con circa 85 docenti e formatori. I partecipanti hanno conosciuto attori, ruoli e funzioni dell’ecosistema patrimonio culturale, ed hanno esplorato strumenti e metodi per la sua valorizzazione e tutela.
L’azione pilota, inserita nell’offerta di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento), ha visto coinvolti 200 studenti della Scuola Secondaria di II grado. Gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Vignarelli di Sanluri e del Liceo Fois di Cagliari hanno collaborato, per 30 ore, con il Museo Archeologico, l’Archivio di Stato e la Pinacoteca Nazionale di Cagliari, con l’obiettivo di conoscere sul campo il ruolo del social media manager per le istituzioni culturali.
Infine il Corso intensivo per amministratori locali che si è svolto nel mese di ottobre con 24 ore di lezioni online e laboratori in presenza, contenuti teorici e strumenti operativi per i giovani amministratori locali sardi chiamati a tutelare e valorizzare i beni culturali materiali immateriali e paesaggistici del territorio.
-foto agenziafotogramma.it-
(ITALPRESS)