Formazione: Treccani, scuola del tascabile porta i suoi ‘banchi’ online

·4 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 dic. (Labitalia) – Come si costruisce una rivista o un prodotto editoriale? Come si lavora in una redazione, online e in presenza? Come si scrive un articolo d’approfondimento in maniera efficace? Ma anche: come si prepara un’intervista? Come si recensisce un libro? Come si scrive di arte, di femminismo, di scienza o tecnologia? Come si crea un podcast? Per rispondere a queste e a tante altre domande Treccani Futura, la nuova piattaforma di tecnologia educativa dell'Istituto della enciclopedia italiana, insieme al Tascabile, rivista online di approfondimento culturale edita da Treccani, lanciano una duplice offerta formativa dedicata a chi vuole conoscere le tecniche di scrittura e approfondire temi da una vasta gamma di discipline: La Scuola del tascabile – La classe come redazione, che torna in presenza da marzo 2022 e, da gennaio, i Banchi della scuola del tascabile, in modalità online.

I Banchi sono percorsi formativi brevi tramite incontri in diretta streaming – con possibilità di recuperare le lezioni, che verranno registrate – con esponenti del mondo intellettuale italiano come docenti, con esercizi e riscontri diretti per imparare in modo pratico come scrivere di cultura e come approfondire temi specifici, per ampliare il proprio punto di vista e rileggere con maggiori strumenti la contemporaneità con le sue complessità. Tra i docenti già confermati, Francesco Pacifico, Matteo De Giuli, Stella Levantesi, Christian Raimo, Paolo Pecere, Stefano Liberti.

“Il Tascabile di Treccani, nato 5 anni fa, ha portato nel repentino e fugace mondo online un linguaggio giornalistico del tipo ‘long-form’, in linea con la vocazione enciclopedica dell’Istituto, diventando subito un grande laboratorio di sperimentazione e di qualità divulgativa” dichiara Massimo Bray, direttore generale dell'Istituto della enciclopedia italiana e direttore responsabile del Tascabile. “Successivamente – spiega Bray – è nata l’idea di inaugurare una scuola di scrittura in presenza, dalle caratteristiche uniche e specifiche; oggi entriamo in una terza fase con una sempre maggiore presenza digitale grazie a Treccani Futura, la startup nata a marzo guidata da Andrea Dusi e Cristina Pozzi. Crediamo molto in questo progetto e vogliamo investire affinché il Tascabile possa diventare sempre più un punto di riferimento culturale e formativo nel nostro Paese e un punto di contatto tra differenti discipline”.

“Treccani Futura – afferma Cristina Pozzi, coo e head of contents di Treccani Futura – è nata con l’ambizioso obiettivo di diffondere a tutti gli interessati una cultura che permetta di decifrare e approfondire il mondo contemporaneo nella sua complessità. Nello specifico, la collaborazione con il tascabile si basa su uno dei concetti chiave del nostro approccio formativo, i linguaggi, proprio uno degli strumenti che vuole fornire la Scuola del tascabile, che da quest’anno abbiamo voluto fosse fruibile in duplice forma: con la sua terza edizione in presenza e ora anche in digitale, modalità che consente una maggiore accessibilità, flessibile, smart e fluida. Stiamo costruendo un palinsesto molto ampio per affrontare in modalità modulare tantissimi temi”. Fra i Banchi già confermati: Semplificare un testo con Christian Raimo (dal 13 gennaio); I segreti della traduzione con Fabio Pedrone ed Enrico Terrinoni (dal 17 gennaio); Comunicare la crisi climatica con Stella Levantesi (dal 19 gennaio); Come scrivere un reportage con Stefano Liberti (dal 20 gennaio).

Inoltre, si parlerà di scrivere di letteratura con Carlo Mazza Galanti e di geopolitica e attualità con Giacomo Natali, di come valorizzare il proprio podcast con Jonathan Zenti, di giornalismo musicale con Valerio Mattioli e di come raccontare la scienza alla radio con Elisabetta Tola. La classe come redazione tornerà in presenza da marzo 2022, per insegnare a guardare il mondo con uno sguardo personale, a coglierne le sfumature e valorizzarle, a imparare a scrivere come percorso di arricchimento personale, sociale e professionale, trovare il proprio stile ed esprimere le proprie visioni per sé e per dare il contributo alla riflessione sulla contemporaneità.

La classe diventerà dal primo giorno una vera e propria redazione, grazie all’aiuto di Francesco Pacifico, Matteo De Giuli e degli altri redattori del Tascabile, usando strumenti come Slack, Google Drive, Wordpress per coordinare i lavori, discutere a distanza e raccogliere ed editare gli articoli. Le attività didattiche si svolgono a Roma presso la sede dell’Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani (piazza della Enciclopedia 4, Roma).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli