Formigoni-Giletti, scontro in tv su vitalizio

·1 minuto per la lettura

Massimo Giletti e Roberto Formigoni protagonisti di un violento scontro in tv a Non è l'arena. Si parla del vitalizio percepito dall'ex governatore della Lombardia. "La Corte dei Conti dice che quello che ricevo dal Senato è pensione. Torno a ricordare che non un euro che mi verrà riconosciuto deriverà da altro se non da soldi messi accumulati da me e affidati al Senato", dice Formigoni. "Il problema è la morale. Uno che viene condannato per corruzione, non dovrebbe riceverlo (il vitalizio, ndr)", incalza Giletti. "In uno stato funziona la legge. Non siamo fortunatamente nel nazismo, né nel comunismo. Studi, si informi. Studi i fondamentali della legge...", dice Formigoni mentre i toni si alzano. "Ve la fate voi la legge…", replica Giletti. "Fin quando c’è la legge, va applicata e rispettata. La legge è dalla mia parte. Anche se le dispiace, caro Giletti, la legge è dalla mia parte. Io sto scontando per intero la condanna a cui sono sottoposto. Ho fatto 5 mesi in galera e non avrei dovuto farli, è stata applicata una legge incostituzionale", dice ancora Formigoni. 

GUARDA ANCHE - Fedez: "Vitalizio a Formigoni? Ecco le priorità del Senato"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli