Fornaro (Leu): investimenti verdi e digitali e piccole opere, no taglio Iva

Luc

Roma, 24 giu. (askanews) - "Per far ripartire l'economia servono investimenti per un grande piano verde e di infrastrutture tecnologiche e un programma straordinario di piccole opere affidato ai comuni e alle province, che hanno dimostrato nel recente passato di realizzarle velocemente con effetti positivi anche sull'occupazione. Un taglio indiscriminato di uno o due punti dell'Iva, invece, produrrebbe effetti limitati sui consumi e soprattutto rappresenterebbe una vecchia quanto inefficace ricetta di una cultura economica perdente". Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

"Ripartire dalla demonizzazione delle tasse significa guardare nello specchietto retrovisore - prosegue il capogruppo di Liberi e Uguali - mentre l'Italia ha bisogno di cogliere le grandi sfide del digitale, dell'innovazione e della riconversione ecologica. Si dia un segno chiaro agli italiani che il Governo vuole guardare avanti e non, invece, cedere alle sirene del passato. Il Governo metta in mostra il coraggio dimostrato nel taglio del costo del lavoro a favore dei lavoratori che sar visibile sulle buste paga dal mese prossimo".