Fornaro (LeU): revisione jobs act deve entrare in agenda 2020

Rea

Roma, 9 gen. (askanews) - "Basta andare sui luoghi di lavoro per comprendere che chiedere di rimettere in discussione il Jobs Act non ha nulla di ideologico ma al contrario è dare un segnale di attenzione concreto sul tema dei diritti nel mondo del lavoro. Chi invece ha trasformato in un totem ideologico il Jobs Act, dimostra di chiudere gli occhi sulla realtà e sul messaggio di disagio che proviene da una parte del mondo del lavoro che nel passato aveva sempre guardato con fiducia nelle forze progressiste e si è sentita tradita dalla riforma del mercato del lavoro del governo Renzi. Ecco perché il tema della revisione del Jobs Act deve entrare nell'agenda del governo 2020". Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali, Federico Fornaro.