Fornaro (LeU): Salvini non viene in aula, è schiaffo al Parlamento

Rea

Roma, 22 lug. (askanews) - "Il Presidente della Camera Fico scrive al Governo che diversi gruppi della Camera, tra cui quello di Leu, chiedono al Ministro dell'Interno di venire a riferire sulla vicenda Savoini-Russia. In una democrazia parlamentare come la nostra il Ministro risponde e concorda una data, come è sempre avvenuto nella storia dei rapporto tra Governo e il Parlamento. Salvini, invece, neppure si degna di rispondere al Presidente della Camera con un gesto che offende tutti i deputati, nessuno escluso". Lo scrive in una nota il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

"Non venire in aula non solo alimenta dubbi e sospetti sull'operato del Segretario della Lega, pro tempore Ministro dell'Interno, ma costituisce un precedente grave e inaccettabile di aperta violazione del principio democratico della divisione dei poteri", conclude Fornaro.