In forte calo i prezzi del gas in Europa

·1 minuto per la lettura

AGI - Prezzi del gas in forte calo in Europa dopo i record toccati la settimana scorsa. Attualmente le quotazioni all'hub olandese Ttf sono in calo dell'12,6% a 96,5 euro/Mwh, quasi dimezzati rispetto agli oltre 180 euro della settimana scorsa (dall'inizio dell'anno i prezzi sono aumentati di quali il 400%).

I motivi del calo sono dovuti al fatto che molti carichi di Gnl (gas naturale liquefatto) hanno deviato le loro rotte e dall'Asia si stanno dirigendo nel vecchio continente, complici i prezzi europei alle stelle. 

Altro fattore sono le temperature miti di questi giorni, le piogge che permettono alle centrali idroelettriche di funzionare a pieno regime e la ripresa della generazione eolica in Germania.

Altro fattore è quello rappresentano dal calo della domanda in Francia nonostante la capacità di generazione da nucleare sia invariata rispetto alla settimana scorsa al 71%. 

Giovedì scorso almeno 15 navi piene di gnl hanno dichiarato di dirigersi verso l'Europa, rispetto alle 10 di mercoledì. Inoltre, ci sono altri 11 carichi di gnl statunitensi con destinazioni non dichiarate i cui percorsi tuttavia suggeriscono che sono diretti in Europa.

Per gli analisti questo fatto è dovuto ai prezzi alle stelle che per chi vende vuol dire maggior guadagni. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli