"Forte e splendida come e più di prima", Calenda parla della moglie

webinfo@adnkronos.com

"Un anno dal trapianto. Due dalla malattia. Bene. Forte e splendida come e più di prima della leucemia. Ma teniamo sempre le dita incrociate". Così Carlo Calenda, su Twitter, risponde a un follower che gli chiede come stia la sua signora.  

Un anno fa, via Twitter, l'ex ministro aveva deciso di condividere, con chi gli chiedeva perché negli ultimi tempi apparisse poco in pubblico e avesse annullato degli impegni, questo aspetto privato della sua vita: "Mia moglie ha avuto una recidiva della leucemia ed è in ospedale per trapianto. Seguo i tre bimbi e lei e non posso allontanarmi da Roma", aveva scritto. 

"Forza", "Auguroni", "Sono tanto contenta", "In bocca al lupo": sono tanti gli utenti che via Twitter hanno espresso la loro solidarietà e vicinanza a Calenda.