##Forte sisma nella notte, terrore in Albania: 13 morti, 600 feriti -2-

Coa

Roma, 26 nov. (askanews) - Le scuole in Albania oggi sono rimaste chiuse. I soccorritori scavano anche a mani nude, per estrarre eventuali superstiti da sotto le macerie. Video e foto postate sui social network mostrano anche normali cittadini impegnati nelle ricerche tra i detriti. Secondo le testimonianze sul web si temono molti dispersi. Gli ospedali, dove si lavora in condizioni precarie, sono già colmi di gente che chiede aiuto. A Kurbin, località non lontana dall'epicentro, una persona in preda al panico è saltata giù da un balcone. E' tra le 11 vittime. Altre due persone hanno perso la vita a Thumane. Una donna anziana è morta facendo da scudo, con il suo corpo, al nipotino di pochi anni.

"Tutte le strutture statali sono state attivate fin dai primi momenti dopo il terremoto. Stiamo lavorando intensamente per salvare ogni possibile vita in alcune zone di Durazzo e Thumane", ha spiegato il primo ministro albanese Edi Rama, in un messaggio su Twitter. "È un momento drammatico in cui dobbiamo comunque mantenere la calma, stare l'uno al fianco dell'altro e affrontare questo colpo", ha poi aggiunto Rama in un altro tweet. "Faremo tutto ciò che è in nostro potere e con i nostri grandi amici al nostro fianco supereremo questa situazione", ha aggiunto il premier di Tirana.(Segue)