Forum Famiglie: Fornero sbaglia se parla di discriminazioni contro gay

(ASCA) - Roma, 1 feb - ''Lasciano perplessi le dichiarazioni

del ministro Elsa Fornero sul presunto 'grave ritardo

culturale, di apertura mentale che il nostro Paese

rappresenta in termini di pari opportunita', nell'accesso ai

diritti per le pari opportunita' ... contro le

discriminazioni verso gli omosessuali ed i transgender',

pronunciate il 31 gennaio davanti alla Commissione affari

costituzionali e lavoro a Montecitorio'': lo afferma

Francesco Belletti, presidente del Forum delle associazioni

familiari.

''O sono affermazioni generiche sull'uguaglianza di tutti

i cittadini davanti alla legge - e su questo siamo tutti

d'accordo - oppure sono una scelta di campo su un tema,

quello dell'identita' di genere, su cui la logica degli

annunci ad effetto serve solo per riempire le rassegne

stampa, e che certamente va ben al di la' dei compiti di un

Governo che si propone come 'tecnico', e che in quanto tale

deve custodire ben altre priorita': equita' nel sistema

fiscale, politiche per il lavoro dei giovani, per il sostegno

alla conciliazione tra lavoro, vita familiare e

responsabilita' genitoriali sono certamente molto piu'

preziose per il Paese, anche per garantire opportunita'

davvero pari per tutti''.

''La battaglia per le pari opportunita' - conclude

Belletti - e' un prezioso patrimonio del nostro Paese, e

proprio per questo non deve essere utilizzato come

grimaldello per favorire l'azione di circoscritti e ben

organizzati gruppi di opinione, che in effetti hanno salutato

con grande tempestivita' ed entusiasmo le parole del ministro

Fornero, sfornando consunti slogan e ideologie di una

presunta modernizzazione del Paese''.

Ricerca

Le notizie del giorno