Forum per Cambiare L'Ordine delle Cose lancia campagna "Visto"

vgp

Roma, 25 mag. (askanews) - A partire da un confronto ampio e collettivo con decine di attivisti e reti locali che attraversano il Forum per Cambiare l'Ordine delle Cose, abbiamo lanciato la Campagna Visto con l'intento di denunciare e cambiare la condizione di migliaia di migranti vittime delle politiche di restrizione dei diritti che alimentano odio e discriminazioni e che investono il quotidiano di tutti.

Questo percorso, che vede coinvolte realt - sportelli legali autogestiti, spazi civici di partecipazione ma anche istituti di ricerca - e singoli attivisti, tocca oltre 50 citt italiane e coinvolge quasi tutte le regioni.

Il decreto legge 'Rilancio', diffuso dal governo il 19 maggio, prevede una misura di regolarizzazione per i migranti irregolari presenti sul territorio nazionale.Il provvedimento riguarda solo alcune categorie professionali, in particolare quelle legate all'industria agricola e alla cura domestica e della persona. Da questa misura sono cos esclusi una serie di lavoratori e lavoratrici: quelli impegnati nell'edilizia, nella ristorazione, nella logistica, nel settore manifatturiero... Persone che continueranno a essere irregolari, ancora una volta a causa di politiche miopi ed escludenti. La misura pensata dal governo prevede un'emersione 'a tempo', con il rilascio di un permesso di soggiorno di soli sei mesi. Inoltre, il provvedimento lega ancora una volta il lavoratore al proprio datore di lavoro, lo stesso che fino a quel momento ne ha sfruttato la condizione di irregolarit e che ora chiamato dal governo a effettuare la regolarizzazione, dietro pagamento di una somma. Questa regolarizzazione non va nella direzione in cui dovrebbe. E' necessario aprire gli occhi, e fare pressione affinch, in sede di dibattito parlamentare per la conversione in legge, si facciano le dovute modifiche, necessarie per non creare ulteriori gravi distorsioni nella vita delle persone e nella nostra societ. Lo dicevamo prima del decreto, sollecitando un permesso di un anno, rinnovabile e convertibile per tutti gli uomini e le donne che si trovino gi in Italia al 29 febbraio. Lo ribadiamo con forza ora. Per questo vogliamo aprire un dibattito! Vi diamo appuntamento a marted 26, alle ore 18.30, per un forum tematico in cui discutere il provvedimento e proporre dei cambiamenti. Presenteremo dei possibili emendamenti su cui abbiamo riflettuto e che crediamo sia importante far entrare nella discussione parlamentare, e insieme ci confronteremo su questi e sulle altre modifiche e sollecitazioni che scaturiranno dal forum.

Il forum tematico sar diretto dai membri del Forum nazionale per cambiare l'ordine delle cose Mimma D'Amico, CSA Ex Canapificio di Caserta Gianfranco Schiavone, Presidente del Consorzio Italiano di Solidariet di Trieste e Vice presidente di ASGI Andrea Segre, regista, ZaLab

Per info: https://www.percambiarelordinedellecose.eu/diritti-o-profitti-mart edi-26-maggio-forum-tematico-online/