Forza Italia, Giovanni Toti lascia: “Ognuno per conto suo”

Forza Italia, Toti lascia

“La tragedia di un partito è finita in farsa. Peccato!”, con queste parole Giovanni Toti ha annunciato il suo addio a Forza Italia. Nel post pubblicato sul suo profilo Twitter si legge: “Accettando l’incarico di coordinatore il 19 giugno avevo creduto che davvero fosse possibile cambiare, che davvero FI potesse rinascere da se stessa. Mi sbagliavo…”.

Forza Italia, Giovanni Toti lascia

“Mi pare non ci sia la volontà di cambiare alcunché” in Forza Italia, ha continuato Giovanni Toti. “Credo che il Paese abbia bisogno di una forza moderata. Le persone che cercano questa casa hanno bisogno di risposte e FI ha ampiamente dimostrato di non essere in grado di saperle dare con le stesse facce, le stesse persone, le stesse idee. Tutto ha il sapore della nostalgia, il Paese ha bisogno di ben altro“.

Carfagna: “Si uccide un partito”

Mara Carfagna, al contrario, ha annunciato di non voler far parte del “comitato di liquidazione” di Forza Italia. “Apprendo dalla stampa di un superamento delle decisioni assunte dal Presidente Berlusconi il 19 giugno innanzi ai gruppi parlamentari di FI e dell’insediamento di un coordinamento di presidenza, del quale nessuno mi ha chiesto di far parte e di cui non intendo far parte. È una scelta in direzione esattamente contraria alle intenzioni che mi ha manifestato Berlusconi. Credo che questo sia il modo migliore per uccidere il partito e io non farò parte del comitato di liquidazione”.