Forza Italia: Governo sostenga infrastrutture Toscana

Xfi

Firenze, 4 set. (askanews) - Una mozione che impegna la Giunta Regionale Toscana a invitare il Governo "a sostenere, portare avanti e completare le grandi opere infrastrutturali di cui la Toscana ha urgente bisogno per il suo sviluppo economico e sociale", a cominciare dall'ammodernamento "dell'Aeroporto 'Amerigo Vespucci' di Firenze, con l'allungamento della pista a 2400 metri, e a stanziare le risorse necessarie al completamento dell'opera così come previsto dai protocolli firmati dai precedenti governi". A presentarla, oggi, il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia), e il capogruppo azzurro a Palazzo del Pegaso, Maurizio Marchetti. "Ci sono numerosi interventi infrastrutturali da realizzare o da completare - evidenziano Stella e Marchetti - oltre allo sviluppo di Peretola: l'Alta Velocità, la terza corsia di A1 e A11, la Tirrenica, la Due Mari, la bretella di Piombino, il collegamento fra il Porto di Livorno e l'Interporto, il raddoppio della Pistoia-Lucca, la Darsena Europa".

"Così - spiegano i due consiglieri regionali forzisti - in fase di voto vedremo chi è davvero a favore dello sviluppo economico della nostra regione, e chi è invece su posizioni ideologiche e pro decrescita. Le grandi opere infrastrutturali sono fondamentali e imprescindibili per il rilancio della Toscana. Ci auguriamo che i dossier anti-sviluppo del Movimento 5 Stelle non vengano accolti dalla nuova compagine governativa, perché sarebbe un pericoloso passo indietro. La questione della nuova pista dell'aeroporto di Firenze non è un optional tra i tanti, ma è assolutamente prioritario che venga realizzata, non può più subire ritardi, perché costituisce un bene pubblico irrinunciabile per le imprese attive in Toscana e un elemento indispensabile per i cittadini, per chi fa affari e per i turisti. Chi si oppone alle nuove infrastrutture, dica chiaramente che non gli interessa lo sviluppo e la crescita economica e occupazionale della nostra regione".