Forza Italia: Mara Carfagna sta puntando alla leadership del partito?

Che la parlamentare azzurra sia, oggi, la leader naturale di Forza Italia appare evidente a tutti. (Credits – Getty Images)

E’ scontro all’interno di Forza Italia e in palio c’è l’eredità di Silvio Berlusconi. Se il leader azzurro continua a tirare le fila, in realtà nell’ombra ci si prepara al suo addio e ci si posiziona in modo da essere pronti quando Forza Italia dovrà andare avanti senza il suo fondatore. E al centro delle polemiche delle ultime ore c’è una delle esponenti del partito che sicuramente ha tutte le caratteristiche per diventarne la futura leader. Mara Carfagna.

Il primo scontro, avvenuto nella mattina di ieri, è stato quello con il governatore della Liguria Giovanni Toti. Toti, infatti, da tempo punta ad alleanze molto forti con Lega e Fratelli d’Italia, trovandosi spesso in contrasto con Berlusconi. E ieri la Carfagna aveva rilasciato un’intervista in cui ribadiva che le posizioni del governatore ligure implicavano già una scissione in atto nel partito, mettendo lo stesso Toti di fatto fuori da Forza Italia. Parole rimandate al mittente da Toti, ma che mostrano come sia in atto uno scontro tra i delfini di Berlusconi per mettersi in pole position in caso di successione.

Ma non solo, perché nella giornata di ieri diversi esponenti di Forza Italia hanno chiesto a Mara Carfagna di candidarsi alle Europee al Sud. Candidatura proposta da Roberto Occhiuto, vicepresidente vicario dei deputati forzisti e dal deputato Paolo Russo, responsabile dipartimento Sud del partito, ma subito appoggiata da pezzi grossi di Forza Italia come Maria Stella Gelmini, Renato Brunetta, Micaela Biancofiore e Osvaldo Napoli. E la Carfagna, con una nota, ha dato la sua disponibilità.

Apriti cielo. Perché questa scelta viene letta all’interno del partito come un’opa ostile da parte della Carfagna su Forza Italia e una scelta in contrasto con Silvio Berlusconi. Secondo una fonte vicina a Berlusconi, e riportata da La Repubblica, la candidatura della Carfagna sarebbe un vero e proprio golpe, un tentativo di prendersi il partito a danno proprio del leader storico. Ancora una volta Mara Carfagna rimanda al mittente le accuse, ma che la parlamentare azzurra sia, oggi, la leader naturale di Forza Italia appare evidente a tutti. Quanto accetterà ancora di fare la comprimaria in un partito che sta perdendo voti?

(Duccio Fumero)

Potrebbe anche interessarti:

Mara Carfagna ‘scuote’ Forza Italia

“Sono a disposizione”. La candidatura di Mara Carfagna scatena il vespaio di Forza Italia

Centrodestra, Carfagna (Fi): Salvini? Non sarà lui il leader