Forze curde: mutande di al Baghdadi sotratte servite per test DNA

Fth

Roma, 29 ott. (askanews) - Le mutande del leader dello Stato Islamico (Isis) Abu Bakr al-Baghdadi sono state ottenute, prima della sua uccisione per mano di un commando Usa, da una fonte sotto copertura, e sono servite per il test del DNA per avere la certezza dell'identità del Califfo. Lo ha detto un consigliere delle forze democratiche siriane (SDF), un'alleanza dominata dalle milizie curde YPG (Unità di Difesa del Popolo), come ha riportato la Reuters.

Polat Can, consulente senior dell'SDF a guida curda, ha fornito dettagli su Twitter su come il lavoro dell'intelligence dell'SDF abbia contribuito a localizzare Baghdadi, la cui morte è stata annunciata domenica dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump.(Segue)