Foto shock del ragazzo bendato: le reazioni da Salvini a Grasso

Il post di Matteo Salvini

La foto delle polemiche è stata scattata venerdì 26 luglio in un ufficio del Reparto investigativo dei carabinieri di via In Selci, a Roma. Il cittadino americano Gabriel Christian Natale Hjorth, 18 anni, accusato di concorso nell’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, è ritratto a capo chino, ammanettato dietro alla schiena, con un foulard stretto intorno agli occhi che gli impedisce la vista.

L’americano sarebbe rimasto bendato per 4 o 5 minuti, come riporta Ansa, prima di essere spostato in un’altra stanza. Sono in corso le indagini per individuare l’autore della foto e chi l’ha fatta circolare su alcune chat.

VIDEO - Carabiniere ucciso a Roma, confessano i due americani: arrestati

Salvini: “Merita solo la galera”

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commenta: “A chi si lamenta della bendatura di un arrestato - afferma -, ricordo che l’unica vittima per cui piangere è un uomo, un figlio, un marito di 35 anni, un Carabiniere, un servitore della Patria morto in servizio per mano di gente che, se colpevole, merita solo la galera a vita. Lavorando”.

SFOGLIA LA GALLERY: Carabiniere ucciso, folla alla camera ardente

Pietro Grasso: “Questa foto mi fa male. La difesa di Salvini preoccupa”

“Penso che la foto di cui tutti parlano, e che ovviamente mi guardo bene dal pubblicare, sia la prova di almeno un paio di reati, e probabilmente una buona arma in mano agli avvocati difensori dell’assassino. È una foto che mi fa male perché quel comportamento infanga il lavoro di migliaia di Carabinieri. Chi rappresenta lo Stato non deve fare queste cose”. Questa la dichiarazione di Pietro Grasso (Leu) in un lungo post su Facebook.

Grasso commenta così l’atteggiamento di Salvini: “Chi fa il Ministro della Repubblica non deve giustificarle, come hanno fatto Centinaio e Salvini. Chi - come la Lega - lancia un sondaggio su facebook per aizzare gli istinti più bassi dei cittadini non ha alcun senso dello Stato. È pericoloso, sbagliato, e fa male al nostro Paese. Non posso nascondere di essere davvero preoccupato”.

LEGGI ANCHE: Carabiniere ucciso, trovato il pusher. La chiamata al 112

Meloni: “L’unica vittima è il carabiniere”

Anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, difende i carabinieri: “A tutti quelli che ora si affannano a montare il caso del delinquente bendato in caserma vogliamo ricordare che la vittima è un carabiniere barbaramente ammazzato a 35 anni, il carnefice un balordo drogato americano. Punto”.