1 / 19

Parma: Beppe Grillo guida alla Resistenza il Movimento 5 Stelle

(KIKA) - PARMA - Dopo Gene Gnocchi, che ha sostenuto il candidato sindaco di Parma Vincenzo Bernazzoli, la sfida a suon di risate nella città ducale ha scritto il suo nuovo capitolo con l'arringa di Beppe Grillo. L'attacco del comico alle forze politiche rivali è stato frontale e non ha risparmiato nessuno: "Devono decidere i cittadini come indebitarsi, non le banche. Il Pd è una banca, dice che con noi al governo le banche non tratterebbero: questo è un pizzo al contrario. Noi alle banche diremo che devono accontentarsi. Hanno chiamato i professori e questi non ci stanno capendo più nulla, un anno fa vedevano una luce in fondo al tunnel: era un rapido che gli veniva in faccia. Si aprirà qualcosa nella storia di questo Paese. Potrebbe essere un inizio: la presa della Bastiglia", ha dichiarato Grillo sul palco della città emiliana. Dopo il leader genovese, ha preso parola Federico Pizzarotti, il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle: "Ripartiremo da qui, da questa Parma diventata simbolo negativo in Europa per il malgoverno. Ma soprattuto vorrei rispondere a tutto il fango che i nostri avversari ci hanno gettato addosso dicendo che siamo dei fascisti, che vogliamo portare al governo Casapound. Vorrei dire davanti alle tv di tutto il mondo che per noi la Resistenza è un valore fondamentale, la nostra prima firmataria è stata una partigiana"

Federico Pizzarotti del Movimento 5 Stelle

Foto di Federico Pizzarotti, successo del Movimento 5 Stelle a Parma

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità