1 / 15
Fukushima, gli animali abbandonati

Giappone, gli animali abbandonati dopo il sisma

Il governo giapponese ha chiesto l'abbattimento di migliaia di capi di bestiame che si trovano nel raggio di 20 chilometri dalla centrale nucleare di Fukushima, gravemente danneggiata dal sisma dell'11 marzo scorso. Gli animali sarebbero altriementi condannati a morire di fame, perché si trovano in zona contaminata e i loro proprietari non possono avvicinarsi se non a rischio della loro stessa salute. Nonostante il pericolo, alcuni allevatori hanno fatto ritorno alle fattorie per assistere il bestiame. Chi ha acconsentito all'abbattimento riceverà un indennizzo dallo Stato. Intanto le città abbandonate intorno a Fukushima sono popolate da cani e animali fuggiti dalle fattorie che ora rischiano di morire di fame.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità