6 / 13

Scuola di Saint Louis, Honolulu

Su Google Maps sono visibili solo il campo di calcio, la palestra e l'ellisse della scuola Saint Louis di Honolulu.

I luoghi che non puoi vedere su Google Earth e Maps

Esistono posti dove non può arrivare nemmeno Google Earth. In alcuni casi si tratta di centrali nucleari, in altri di basi militari, in altri ancora di semplici luoghi pubblici o privati. Nel caso di India e Australia la richiesta di censura è arrivata direttamente dai governi, che hanno ottenuto da Google l'oscuramento di punti giudicati sensibili. Poi ci sono paesi come la Malesia, che hanno invece preferito la trasparenza perché meno rischiosa, o altri, come la Danimarca, che senza apparente motivo ha deciso di oscurare le Isole Fær Øer dalle mappe di Google.
La catena di fast food KFC si è vista censurare il volto del colonnello Sanders dalle insegne di ogni ristorante, perché Google Earth non può mostrare i volti di persone, né vive né morte. Di altra natura sono le motivazioni che hanno spinto gli Stati Uniti a censurare la casa del mostro di Cleveland, Ariel Castro, colpevole di aver tenuto segregate per diversi anni delle ragazze. Infine, non mancano i luoghi misteriosamente inesistenti o scomparsi, come il villaggio di Yona, l'arcipelago russo Severnaya Zemlya, situato nel Mar Glaciale Artico e la cittadina di Cechov, nella Russia europea centrale, censurata se vista dall'alto, ma nel dettaglio delle vie.