1 / 9
00

Caffè dalla piantagione alla tazzina

Saranno almeno 400 anni che il caffè è arrivato in Europa (in seguito al contatto fra Vienna e i turchi); la leggenda dice che viene consumato consumato in Etiopia o nello Yemen da un millennio o più (e qui le fonti storiche, ovviamente, non possono aiutare); grazie agli arabi è arrivato fino in India e con gli esploratori europei si è diffuso in tutto il mondo, nelle colonie.

Ora si produce in 70 paesi ed è diventato una sorta di rito, di linguaggio comune, declinato in maniera differente a seconda delle varie culture ma onnipresente ovunque: il più grande produttore di caffè al mondo è il Brasile, seguito dal Vietnam. Nonostante la sua straordinaria diffusione, la via che lo trasforma da bacca a bevanda da tazzina (per rimaner a casa nostra) è forse poco nota. Il viaggio del caffè inizia, appunto, dalle piantagioni.

Ecco tutte le tappe... (A cura di Alberto P.)