1 / 50

Marystelle Polanco non ha bisogno di travestirsi da Boccassini per il fidanzato

(KIKA) - MILANO - La soubrette dominicana Marystelle Polanco ha trascorso il pomeriggio a Milano insieme al fidanzato. La modella è entrata nell'occhio del ciclone per essere stata una delle protagoniste delle feste organizzate in casa Berlusconi. Recentemente è stata interrogata dal pm Antonio Sangermano per il processo Ruby che vede imputato l'ex premier per concussione e sfruttamento della prostituzione minorile, e la Polanco ha dichiarato: "Mi ero travestita da Boccassini con la toga addosso per farlo ridere, e anche da Obama e Whitney Houston. Silvio Berlusconi rideva di più quando mi travestivo da Boccassini che da Obama. Gli piaceva come interpretavo il personaggio"

Marysthelle Polanco

Coinvolta nel Rubygate, la Polanco aveva descritto le feste di Arcore: «Si mangiava e si Cantava. Poi si scendeva in discoteca dove facevamo lo spettacolo. E io per farlo ridere mi sono vestita da Boccassini e anche da Obama». Poi si è soffermata sul suo abbigliamento: «Io ero vestita da burlesque, in mutande e reggiseno molto elaborati con delle piume. Ma non ho mai visto nessuna ragazza nuda».

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità