1 / 50

Giordania, la prima World Cup della nazionale femminile di calcio

Amman (askanews) - Le calciatrici della nazionale femminile under 17 della Giordania si stanno preparando per la gara della vita: il primo torneo internazionale tutto al femminile del Medioriente, ospitato proprio dal loro Paese. "E' un grande sogno partecipare ad una coppa del mondo, per ogni ragazza che si trova qui. Ed è davvero bellissimo che ad ospitarla sia la Giordania" dice Anoud Gazi. Le sportive giordane però dovranno affrontare subito una grossa sfida: nello stadio di Amman, la capitale, incontreranno la Spagna. Un ostacolo che non le spaventa. "Ci sono sempre molte sorprese nel calcio e in ogni tipo di competizione - sottolinea un'altra giocatrice Sarah Abu Sabbah - Non si sa mai cosa può succedere. Chi avrebbe mai pensato che la Germania avrebbe battuto il Brasile 7 a 1? La squadra giordana può fare questo tipo di sorprese e battere le altre". Al di là dei risultati sul campo, la speranza è raggiungere obiettivi ben più importanti: promuovere il calcio in una regione in cui le donne faticano a praticare sport a causa di tabù sociali e religiosi.

Sport

Sport

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità