Fotografia: Roma, Vaclav Havel negli scatti di Dagmar Hochova

Roma, 11 dic. (Adnkronos) - Lunedi' prossimo alle ore 16.30 alla Biblioteca Universitaria Alessandrina sara' inaugurata la mostra fotografica 'Entrare e uscire di scena Fotografie di Dagmar Hochova' per Va'clav Havel (1936-2011) a un anno dalla scomparsa'. La mostra offre un ritratto suggestivo dello scrittore, drammaturgo, dissidente e statista attraverso le fotografie di Dagmar Hochova' (1926-2012) che descrivono alcuni momenti della vita, del carattere e dell'intelligenza sociale del presidente Va'clav Havel, amico personale della fotografa.

Dagmar Hochova' dopo la scuola di grafica, completata nel 1946, lavora nel campo della fotografia pubblicitaria. Studia quindi fotografia cinematografica presso l'Accademia d'Arte drammatica. Durante gli studi, collabora con riviste e case editrici. In seguito lavora come fotografa indipendente, dedicandosi al reportage e alla fotografia documentaria. Illustra libri e prepara il materiale fotografico per film d'autore e documentari.

Il tema delle fotografie di Dagmar Hochova' sono sempre le persone, ritratte di solito nella vita di ogni giorno, in maniera non studiata; la fotografia riflette quasi sempre la fiducia che l'autrice ispira al soggetto ritratto. Temi e soggetti prediletti sono raccolti in alcuni vasti cicli, esposti e pubblicati in volume soprattutto a partire dalla meta' degli anni Novanta; tra essi i numerosi libri di fotografie di bambini, il viaggio in Unione Sovietica del 1960, il viaggio in Vietnam del 1961, i viaggi in Italia a meta' anni Sessanta e vent'anni dopo.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno