Foxconn interrompe collaboraizone per auto elettrica con Byton

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 set. (askanews) - Foxconn, la compagnia taiwanese principale assemblatrice degli iPhone della Apple, non procederà con la collaborazione con la startup cinese Byton per la costruzione di auto elettriche a causa dell'andamento economico negativo di quest'ultima. Lo ha rivelato oggi Nikkei Asia.

Foxconn aveva annunciato a gennaio che avrebbe aiutato Byton a portare la usa prima auto elettrica per la produzone di massa entro il primo trimestre del 2022.

Tuttavia, secondo diverse fonti interpellate da Nikkei Asia, il progetto è stato fermato dopo meno di sei mesi e la compagnia taiwanese ha spostato la sua attenzione su altri pogetti per l'auto elettrica, tra le quali quella con la compagnia petrolifera tailandese PTT.

Secondo le fonti, a scoraggiare Foxconn sarebbe stata, oltre all'andamento negativo dei suoi conti, anche l'articolazione della sua struttura azionaria, che include anche diversi governi locali cinesi.

Lo stop al progetto rappresenta anche un colpo per le ambizioni di Foxconn, che punta ad allargarsi al settore dell'auto elettrica per far diminuire la sua dipendenza dalla produzione di iPhone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli