Fp Cgil, firma definitiva contratto 130 mila medici e dirigenti Ssn

Cro-Mpd

Roma, 19 dic. (askanews) - Sottoscritto oggi definitivamente il nuovo contratto nazionale dei circa 130 mila medici e dirigenti del Servizio sanitario nazionale. Dopo l'intesa raggiunta il 24 luglio, le consultazioni e il via libera definitivo da parte del Consiglio dei ministri dello scorso 21 novembre, oggi sindacati e Aran hanno firmato in via definitiva il contratto. "Dopo 10 anni di attesa e molte difficoltà nella contrattazione - afferma il segretario nazionale della Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn, Andrea Filippi - siamo riusciti a restituire un contratto a 130 mila professionisti che, con le poche risorse disponibili, ristruttura tutto il sistema degli incarichi, coniugando il riconoscimento delle carriere professionali all'offerta di salute per la cittadinanza". Per Filippi, "ora sono fondamentali le risorse per il prossimo contratto, relativo al triennio 19/21, in discussione nella legge di Bilancio, ma soprattutto è indispensabile quel piano assunzionale straordinario che la Cgil richiede da mesi, necessario per salvare i servizi sanitari. Le soluzioni trovate nel Patto della salute appena sottoscritto, non sono sufficienti a colmare la grave emorragia di personale che abbiamo subito in questi anni", conclude il dirigente sindacale.