Francesca Amadori: licenziata dall'azienda del nonno, farà causa

·1 minuto per la lettura
Francesca Amadori: licenziata dall'azienda del nonno, farà causa
Francesca Amadori: licenziata dall'azienda del nonno, farà causa

Francesca Amadori licenziata dall’azienda del nonno, sembra farà causa. “Non credevo si arrivasse al licenziamento”, ha dichiarato,dopo 18 anni di attività lavorativa nel gruppo di famiglia in cui ho sempre operato in maniera eticamente corretta e nell’interesse dell’azienda”.

Francesca Amadori licenziata, farà causa

Alla comunicazione del licenziamento in tronco dal gruppo Amadori, Francesca Amadori sembra aver deciso che farà causa all’azienda del nonno. Fino a qualche giorno fa era la responsabile del reparto comunicazione in azienda, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera si sarebbe detta pronta a valutare “iniziative più opportune per opporsi al provvedimento”.

Francesca Amadori, licenziata dal padre

Quasi vent’anni fa, Francesca Amadori ha iniziato a lavorare presso le Risorse Umane Ikea, proseguendo nella sua sede australiana per poi tornare in Italia e impiegare le sue risorse presso l’azienda di famiglia. La notizia del licenziamento si è diffusa rapidamente, pare sia dovuto a qualche incomprensione lavorativa e personale con l’attuale presidente di Amadori, il padre Fulvio.

Francesca Amadori licenziata: “Ci sono logiche da appurare”

“Sto valutando le iniziative più opportune per oppormi a un provvedimento che ritengo ingiusto e illegittimo e che non riguarda la violazione di alcuna regola aziendale, trovando al contrario fondamento in altre logiche che dovranno essere appurate, appunto, nelle opportune sedi”, ha dichiarato Francesca Amadori, lasciando intendere che procederà per vie legali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli