Francesca Neri, nuovi dettagli sulla malattia: "Dormivo di giorno"

·2 minuto per la lettura
Francesca Neri, nuovi dettagli sulla malattia:
Francesca Neri, nuovi dettagli sulla malattia: "Dormivo di giorno"(Photo by Luca Carlino/NurPhoto) (Photo by NurPhoto/NurPhoto via Getty Images)

Francesca Neri è tornata a parlare della sua dura battaglia contro la malattia. L'attrice ha raccontato così a "Oggi è un altro giorno" come ha affrontato la cistite interstiziale cronica che l'ha colpita anni fa: "Mi sono isolata perché è una cosa che fanno molte delle persone affette da malattie croniche, la mia è la cistite interstiziale cronica. Sono malattie psicosomatiche e la maggior parte non è riconosciuta, hai paura di non essere creduta".

"Comincia una spirale in cui vai sempre più giù - ha aggiunto Francesca Neri - vivi alla giornata sapendo a che ora avrai il dolore più forte, sapendo che non c’è una cura ma la comprensione di tutto ciò che può essere la causa scatenante. Il regalo più grande che mi ha fatto la malattia è stato però la possibilità di fare un viaggio dentro di me, conoscere il mio lato oscuro e capire cosa mi aveva portato alla malattia".

GUARDA ANCHE - Infarto per Claudio Amendola durante le riprese, Francesca Neri lo ha salvato

Sulla sua battaglia, Francesca Neri ha poi svelato: "Dormivo di giorno perché di notte il dolore è meno forte, ho cominciato ad andare sul pc e incontrare persone con il mio stesso disturbo. Interagivo poco con mio marito e mio figlio e mi occupavo poco di casa, la cosa che mi è pesata di più è stato il male che ho fatto a loro, c'ero e non c'ero".

"Avevo perso lucidità - ha ammesso - per un momento ho anche pensato al suicidio, ma ci vuole comunque un coraggio terribile. Ora so cosa posso fare e cosa evitare, dall’aria condizionata al mangiare piccante, ma nella vita ci sono tante altre cose".

GUARDA ANCHE - Focus malattie rare, Motore e Sanità lancia tavolo di confronto

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli