Franceschini: barriera a Fontana Trevi? Sistemi siano non invasivi

Sav

Roma, 29 gen. (askanews) - "Non ho visto il progetto, la Soprintendenza dello Stato valuterà, ma molti luoghi culturali italiani, dalla Fontana di Trevi a Venezia, non possono contenere un numero illimitato di persone: l'intenzione è rallentare la pressione e si sta ragionando su sistemi non invasivi di controllo degli accessi, che non hanno niente a che fare con i ticket". Lo ha detto il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, in un incontro alla Stampa estera a Roma, commentando l'approvazione nel Consiglio comunale di Roma di una mozione del M5S per installare delle "barriere di protezione" alla Fontana di Trevi per l'imponente flusso quotidiano di turisti.