Franceschini in Biennale: Recovery Plan è una sfida sul futuro

·1 minuto per la lettura
featured 1344914
featured 1344914

Venezia, 21 mag. (askanews) – “Il Recovery plan porta con sé la sfida di innovazione, di cambiamento, di proiezione sul futuro. Se c’è una cosa che l’Italia ha fatto poco in questi decenni è stata guardare il futuro. Abbiamo immaginato che la conservazione

di quello che ci hanno consegnato le generazioni precedenti, talmente importante, talmente straordinario, talmente unico, fosse totalmente assorbente e che fosse sufficiente custodire queste cose, e dobbiamo ovviamente continuare a farlo, ma non

guardare al futuro. Invece abbiamo un patrimonio di grandi maestri e giovani talenti straordinari in tutti i campi e credo che Venezia possa condurre una grande sfida, che è quella tra arte e digitale, proiettata verso il futuro”. Lo ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini, intervenendo all’inaugurazione di Padiglione Italia alla Biennale Architettura di Venezia.

“La Biennale – ha aggiunto il ministro – è sempre stata all’avanguardia e ha sempre indicato una strada proiettata verso il futuro. Ora non è più il lavoro di una minoranza profetica, ma è il lavoro del presente”.