Franceschini: cultura sia centrale in scelte strategiche Paese

Franceschini: cultura sia centrale in scelte strategiche Paese

Roma, 2 ott. (askanews) – “Investire in cultura deve essere un priorità per il nostro Paese”: lo ha detto il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, in audizione alle Commissioni riunite Cultura di Camera e Senato, sulle linee programmatiche del suo dicastero.

“Penso che una delle grandi sfide, sulle quali da tempo tutte le forze politiche hanno provato a lavorare, sia quella di far diventare le politiche della cultura centrali nelle scelte strategiche del Paese, del Parlamento e dei governi”, ha spiegato.

“Sicuramente il patrimonio culturale materiale e immateriale del passato e del presente del nostro Paese è uno dei grandi punti di forza e opportunità di investimento e valorizzazione”, ha aggiunto Franceschini ricordando la sua frase il giorno dei suoi due insediamenti: “Mi sento chiamato a guidare il ministero economico più importante del Paese”.

Nel corso dell’audizione Franceschini ha dichiarato che non farà nessuna controriforma rispetto alle attività del suo predecessore, Alberto Bonisoli, che anzi ha ringraziato per il suo contributio.