Franceschini: gestire flussi turistici sarà sfida del futuro

Psc

Napoli, 21 ott. (askanews) - Le nuove sfide del futuro saranno gestire i flussi turistici, ma anche puntare sull'arte contemporanea. Ne è convinto il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, che è intervenuto a Napoli agli Stati generali della Cultura organizzati dalla Regione Campania. "Il turismo - ha detto - crescerà ancora nel mondo in modo ineludibile e con numeri importanti. Crescerà anche il numero di turisti che arriverà in Italia, flussi che andranno distribuiti su tutto il Paese per evitare problemi di sovraccarico in alcune città. Per fare questo - ha aggiunto il ministro - ci vogliono risorse, mezzi ma occorre soprattutto mettere al centro delle scelte della politica investimenti nel campo della cultura. Bisogna capire che l'investimento culturale comporta benefici anche all'economia e agli altri settori". Per Franceschini è necessario "far capire l'importanza degli investimenti sulla cultura che rappresenta sempre un antidoto, un anticorpo". "Ho sempre ritenuto che questo Ministero sia il Ministero economico più importante e non un Ministero minore perché difendere la cultura è un dovere costituzionale e la crescita dell'economia è anche legata alla valorizzazione del nostro patrimonio culturale". "L'investimento da fare sul contemporaneo - ha concluso - è la mia sfida di questo mandato. Ai loro tempi anche Rossini, Brunelleschi e Michelangelo erano contemporanei".