Franceschini: la grande sfida è investire sul contemporaneo

Bla

Roma, 2 ott. (askanews) - "A fianco del lavoro di consolidamento di quello che c'è già, credo che la sfida di questa legislatura sia investire in ciò che non c'è nel ministero della Cultura: in arte contemporanea, in architettura contemporanea e soprattutto nelle industrie culturali creativi. Ci sono dei settori interi, penso alla fotografia, che non hanno mai avuto un riconoscimento e una struttura all'interno del ministero". Lo ha detto il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, in audizione alle Commissioni riunite Cultura di Camera e Senato, sulle linee programmatiche del suo dicastero. "Credo che questa sia la sfida del futuro", ha aggiunto.