Franceschini: legge lettura importante passo per sostegno editoria

Red/Gtu

Roma, 5 feb. (askanews) - "L'approvazione della legge sulla promozione della lettura è un importante passo avanti. Non è l'ultima tappa, adesso tutti insieme dobbiamo lavorare a una legge per l'editoria che sostenga complessivamente il settore del libro, sul modello della legge del cinema": così il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini dopo il via libera definitivo del Senato alla legge per la promozione e il sostegno della lettura.

"Questo voto e la qualità del lavoro svolto in commissione - commenta Franceschini - dimostra ancora una volta come la cultura sia un terreno dove maggioranza e opposizione si confrontano con spirito costruttivo e senza pregiudizi. Ringrazio per questo tutti i gruppi parlamentari".

"La nuova Legge - prosegue il ministro - contiene importanti novità che il settore attendeva da tempo e che si inseriscono in un percorso che il ministero sta portando avanti da anni per promuovere la lettura e sostenere questo settore". Tra le novità "voglio ricordare il Tax credit librerie, introdotto nel 2018, che viene oggi incrementato di ulteriori 3.250.000 euro; la direttiva sulle librerie storiche varata nel 2014 per facilitare il vincolo di destinazione d'uso di queste realtà e il bonus cultura per i diciottenni partito nel 2016, prevalentemente destinato dai giovani all'acquisto di libri".