Franceschini: manovra si cambia con alleati non con avversari

Pat

Bologna, 15 nov. (askanews) - La manovra economica si può "modificare" solo se "la maggioranza è d'accordo, non cercando accordi con gli avversari per fare dispetto agli alleati". Lo ha detto il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, alla convention del Pd "Gli anni 20 del 2000. Tutta un'altra storia" a Bologna.

"Si modifica la legge di bilancio solo su cose su cui la maggioranza è d'accordo - ha detto Franceschini -, non cercando accordi con gli avversari per fare dispetto agli alleati. Senza il gioco del 'no tax' e 'sì tax', che è surreale: questa maniacale ricerca di visibilità è tutta indirizzata alla ricerca di consenso personale".