Franceschini, De Vecchis (Lega), pensi a Cultura no a propaganda

Red

Roma, 6 set. (askanews) - "Chiunque la pensi diversamente dal Pd è additato di fascismo: questo è inaccettabile. Anziché fare propaganda politica, il Ministro Franceschini si occupi del suo dicastero e si impegni per promuovere e valorizzare la Cultura in Italia, cosa che purtroppo non gli era riuscita nella sua precedente esperienza di governo. Come primo atto da Ministro, ha pensato di strumentalizzare politicamente eventi storici al solo fine di attaccare politicamente i propri avversari: dopo che per settimane Franceschini e il Pd hanno fatto di tutto pur di evitare la massima espressione della democrazia, ovvero il voto dei cittadini, è singolare che oggi sia proprio lui a dare del fascista a Salvini, utilizzando una vecchia retorica che non ha alcuna attinenza con il presente. Gli italiani non hanno bisogno di un Governo pilotato dall'Europa e che ogni giorno faccia lezioncine di storia, ma di un Governo che li rappresenti e che affronti e risolva i loro problemi".

Lo dichiara in una nota William De Vecchis, senatore della Lega.